Oggi ti voglio raccontare una storia molto particolare.

Si tratta di Eric Yuan. Il suo nome forse non è noto ai più, ma devi sapere che è il fondatore di Zoom, la piattaforma di videoconferenze che, nell’ultimo anno, ha avuto un grandissimo successo.

Attualmente, il CEO di Zoom ha un patrimonio di 36 miliardi di dollari. Ma da dove comincia la sua avventura verso il successo?

Eric è un giovane studente cinese, e già al primo anno di università, nel 1987, immagina la possibilità di sviluppare un “videotelefono” che possa permettergli di vedere i suoi affetti, anche se questi sono a molte ore di treno.

Dopo un periodo di training in Giappone della durata di 4 mesi, in cui ha assistito ad una conferenza di Bill Gates, decide di partire per gli Stati Uniti ed andare a lavorare alla Silicon Valley: crede che sono lì possa riuscire a sviluppare davvero il suo progetto.

Tuttavia, ci vorranno ben nove tentativi prima di ottenere il visto; in più, una volta ottenuto dovrà aspettare ben 2 anni prima di poter effettivamente arrivare negli USA.

Raggiunge la California nel 1997: non sa molto l’inglese, però diventa uno dei primi 20 ad essere assunti da una startup che sta sviluppando un software di videoconferenze: Webex.

Webex sarà successivamente comprata dal colosso dell’informatica Cisco: lui lì decide di riproporre quel progetto di un sistema dedicato alle videochiamate che sia pensato per le persone. La sua idea viene rigettata più volte.

Nonostante il ruolo dirigenziale che aveva assunto all’interno dell’azienda, nel 2011 non sentendosi supportato decide di licenziarsi per inseguire il suo sogno. Fonderà quasi immediatamente Zoom.

Dal 2011 in poi, la crescita è stata graduale: nel 2017 Zoom è arrivata a valere ben 1 miliardo di dollari, con clienti tra cui università, studi medici ed altri business.

Il 2020, tuttavia, ha sancito il vero boom, soprattutto per l’utilizzo che se ne è fatto, tra scuola e lavoro, a seguito dell’emergenza sanitaria globale legata al Coronavirus.

Perché ho deciso di raccontarti la sua storia?

Innanzitutto perché è un vero simbolo di resilienza: nonostante tutte le difficoltà per raggiungere il proprio obbiettivo, Eric Yuan è riuscito ad arrivare a vette che potevano sembrare inimmaginabili, soprattutto perché tutti remavano contro di lui.

Se vuoi arrivare al successo, il tuo atteggiamento deve essere lo stesso: correre dei rischi, credere nei propri mezzi, superare gli ostacoli che ti si presentano davanti senza mai avere paura di quello che potrà succedere. Se non perdi la motivazione, prima o poi arriverai a toglierti delle soddisfazioni.

Chiaro, ci vuole del tempo, ma nella vita niente ti viene regalato.

Pensi di essere come Eric Yuan? Se non credi di potercela fare, e vuoi qualche consiglio in più su come investire ed in che settori, unisciti alla newsletter di Mente Miliardaria.

Per farlo, clicca qui

Sviluppa una Mente Miliardaria o muori provandoci. Al tuo successo!