Oggi ti voglio raccontare la storia d Shahid Khan. Un vero e proprio esempio di “sogno americano”.

Khan attualmente ha un patrimonio di 7,9 miliardi di dollari, ed è un magnate del settore sportivo: è infatti proprietario della squadra di football americano di Jacksonville, i Jaguars, e del Fulham, compagine calcistica che milita nella Premier League inglese.

Ma da dove è partito?

Khan è nato in Pakistan nel 1950: il padre era carpentiere. Crescendo, il suo sogno era quello di diventare architetto, e proprio con questo obiettivo, a 16 anni, decise di immigrare negli Stati Uniti.

Si iscrive all’Università dell’Illinois, e per mantenersi lavora come un matto. Si divideva tra i libri e le cucine di un ristorante, dove, come lavapiatti, guadagnava solo 1,2 dollari l’ora.

Nonostante tutto, non perse mai la propria motivazione: il suo obiettivo era chiaro, voleva finalmente raggiungere una stabilità economica. Avrebbe continuato a dare il 110% finché non ce l’avrebbe fatta.

Dopo la laurea inizia ad occuparsi di pezzi di ricambio per auto presso la Flex-N-Gate. La vita aziendale però gli va stretta, e nonostante inizi a fare carriera davvero velocemente, diventando anche dirigente, decide di licenziarsi e mettersi in proprio!

Fonda la Bumper Works, produttrice di paraurti per auto. I prodotti della Bumper Works si affermano subito come una novità nel mercato statunitense, tant’è vero che l’azienda cresce a ritmo esponenziale.

Nel 1980 Shaid arriva addirittura ad acquisire la Flex-N-Gate.

Il successo però è inarrestabile. Nel 1989 firma un accordo con la Toyota: la Bumper Works diventa fornitrice esclusiva per il mercato USA per quanto riguarda i paraurti di ricambio di tutti i modelli della casa giapponese.

Ad oggi, la sua azienda conta 64mila dipendenti ed un fatturato di oltre 7 miliardi di dollari, con 64 sedi in tutto il mondo.

Shahid però non si è fermato qui. La sua grande passione per lo sport l’ha portato, dal 2011 a diventare il principale proprietario dei Jacksonville Jaguars prima, e dello storico club del Fulham poi.

Ma non solo! Nel 2019 fonda la AEW, una federazione di wrestling statunitense, che in poco meno di due anni è riuscita a diventare la principale sfidante (ed una vera spina nel fianco!) per la WWE, la principale compagnia dello sport spettacolo americano (di proprietà dei multimiliardari McMahon).

Perché ho deciso di raccontarti la sua storia?

Innanzitutto perché è un vero simbolo di voglia di fare e di resilienza: Khan è diventato multimiliardario nonostante le sue umili origini ed un percorso per nulla semplice.

Se vuoi arrivare al successo, il tuo atteggiamento deve essere lo stesso: correre dei rischi, credere nei tuoi mezzi, superare gli ostacoli che ti si presentano davanti senza mai avere paura di quello che potrà succedere. Se non perdi la motivazione, prima o poi arriverai a toglierti delle soddisfazioni.

Chiaro, ci vuole del tempo, ma nella vita niente ti viene regalato.

Pensi di essere come Shahid Khan? Se non credi di potercela fare, e vuoi qualche consiglio in più su come investire ed in che settori, unisciti alla newsletter di Mente Miliardaria.

Per farlo, clicca qui

Sviluppa una Mente Miliardaria o muori provandoci. Al tuo successo!